Sab. Nov 28th, 2020

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Utilizzo delle blockchain, un aiuto per società ed economia

3 min read
Utilizzo delle blockchain: immagine simbolica che rappresenta quella di bitcoin

Passano gli anni e l’utilizzo delle blockchain incrementa sempre più. Per un numero crescente di persone, così come per la società in generale, la loro diffusione è portatrice di novità positive. I posti di lavoro che creano, la protezione verso frodi e reati di varia natura, le fonti di guadagno che rappresentano lo dimostrano.

L’epidemia di covid-19 che imperversa sta accelerando la loro diffusione. In effetti, proprio mentre si dispiegano i suoi effetti destabilizzanti sulla società e l’economia mondiale, l’utilizzo delle blockchain pare aprire una porta verso nuove opportunità.

L’utilizzo delle blockchain è sempre più multisettoriale

La lista degli scopi che portano all’utilizzo delle blockchain è piuttosto lunga. In ordine cronologico ci sono l’ormai “classico” mining, lo staking e le operazioni legate alle criptovalute. Ma oggi considerare la tecnologia blockchain utile per le sole monete crittografiche è riduttivo. Finanza decentralizzata, filiere agroalimentari, protezione dei diritti d’autore, sanità, per esempio, sono settori dove i nuovi sistemi basati su catene di blocchi digitali hanno già fatto da tempo il loro ingresso.

Poi abbiamo le new entry, perché l’utilizzo delle blockchain si rivela proficuo per una moltitudine di scopi e il mondo ne approfitta. Qui possiamo citare un caso recentissimo: la gig economy. E’ notizia degli ultimi giorni che la piattaforma Telos offrirà un servizio per lo smart working implementato sulla propria blockchain. Quest’innovazione favorirà l’incontro diretto, ossia P2P, fra domanda e offerta di lavoro su siti come UpWork. E tutelerà maggiormente gli workers nell’erogazione e puntualità dei pagamenti.

Un altro esempio, questa volta italiano, riguarda la recente introduzione dell’utilizzo delle blockchain nel settore Giustizia. Accade a Cremona, dove hanno deciso di avvalersi di Bitcoin (la piattaforma e non la criptovaluta) per autenticare gli atti di cancelleria. In sostanza, è possibile per chiunque consulti l’archivio della sezione Gip-Gup verificare la validità del documento digitale confrontando il suo hash con quello trascritto nella blockchain Bitcoin.

Gli ultimi 2 esempi hanno a che vedere in qualche modo con il coronavirus. Si sa che lo smart working e l’uso di piattaforme come UpWork hanno subito un’impennata a causa del Covid-19. C’era quindi bisogno di rendere più agevole e sicuro il loro uso. Quanto al Tribunale di Cremona, ha optato per l’impiego della tecnologia blockchain anche per arginare gli inevitabili ritardi e disservizi dovuti all’epidemia e al lockdown.

Perché i registri distribuiti a catena di blocchi sono positivi

I vantaggi nell’utilizzo delle blockchain sono riconducibili quindi alle ricadute economiche e sociali.

Riguardo alle prime, basti pensare che l’utilizzo delle blockchain rappresenta soltanto l’ultima tappa di una “filiera produttiva” che inizia con la progettazione del software e dell’hardware indispensabili al loro funzionamento. Accanto ai volontari troviamo molti ingegneri informatici, e gli ASIC significano un posto di lavoro per molte persone.

Anche lo staking ultimamente sta rivelandosi un’utile fonte di reddito. Non solo per arricchire, ma anche per bilanciare le perdite finanziarie dovute alla situazione attuale. Perché se è indubbio che Ether è volatile e rischiosa, oggi purtroppo è ancora più vero che gestire un ristorante o un bar può esserlo ben di più…

Persino l’autenticazione (di documenti, beni, etc.) basata sull’utilizzo delle blockchain è benefica per l’economia. Specie in caso di lockdown, può contribuire a mantenere attivi dei servizi o delle attività produttive che altrimenti subirebbero una battuta d’arresto.

Le ricadute sociali dell’utilizzo delle blockchain invece derivano dall’affidabilità che possono fornire. Il punto è che le informazioni registrate nei blocchi non possono essere cancellate. Questo fornisce una garanzia sull’assenza di successive modifiche fraudolente. Senza contare che i dati immessi e da quell’istante immutabili risultano consultabili anche dalle forze dell’ordine… Con buona pace di chi vive di frodi e truffe.

Qualche esempio pratico: un consumatore può verifica l’origine di un alimento, un autore può dimostrare la paternità di un’opera, un medico può provare l’idoneità della terapia somministrata a un paziente.

In definitiva, un futuro migliore è (anche) nelle blockchain.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi