Dom. Gen 24th, 2021

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

La criptovaluta XRP è la più performante del momento

2 min read
immagine di una criptovaluta xrp

Il rally della criptovaluta XRP negli ultimi 7 giorni ha significato un aumento del suo prezzo del 91% (fonte CoinMarketCap). Su base giornaliera invece l’incremento è del 15,55% circa. Questi risultati fanno di ripple l’asset crittografico più performante dell’ultima settimana, battendo anche LTC.

L’altcoin vale in questo momento 0,523 dollari e ha un market cap di 23,63 miliardi. Grazie a tale uptrend, il token recupera il terzo posto nella classifica delle criptovalute più capitalizzate, sottraendolo alla stablecoin tether.

Era dal giugno del 2018 che la moneta crittografica di Ripple Labs non toccava questi livelli. Il suo record assoluto è però ancora lontano da raggiungere.

Nel gennaio 2018 infatti la criptovaluta XRP era arrivata a 3,84 $.

Le ragioni della sua ascesa risiedono nell’effetto traino della numero 1 bitcoin, che galvanizza l’intero mercato crypto, e nel sentiment di fiducia suscitato dalle ultime news.

In primis c’è la conferma della partnership di Ripple con la Bank of America, il secondo istituto bancario più grande degli Stati Uniti. Lo si è appreso quando la società ha aggiornato il suo sito, aggiungendo BoA alla lista di banche prestigiose attive sulla RippleNet: UBI, Santander, Unicredit, etc.

Altra news interessante per gli investitori è il (prevedibile) futuro supporto per le CBDC da parte della piattaforma. L’azienda infatti sta cercando una figura professionale che possa occuparsi del progetto.

La portata di queste buone notizie per la criptovaluta XRP è evidentemente superiore a quella dei problemi che l’affliggono. L’adozione del token a livello bancario stenta a decollare, e non è chiaro quando e se la situazione migliorerà. David Schwartz ha motivato la cosa con l’attuale situazione normativa, che rende imprevedibile il futuro del settore crypto.

L’ingresso sul circuito Paypal avrebbe potuto migliorare le cose, ma l’azienda californiana ad oggi non ha incluso il token fra quelli scambiabili sulla sua piattaforma.

In più a inizio mese si è verificata l’ennesima truffa tramite pishing. Nonostante la rapidità nel rilevarla, gli hackers hanno sottratto dagli wallet dei legittimi proprietari un ammontare di criptovaluta XRP per un controvalore di oltre 1,1 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi