ICO

Cosa sono le ICO?




Cosa sono le ICO?

Cosa sono le ICO? Ormai da mesi si parla molto di criptovalute, dando però luogo ad un’informazione che rischia soltanto di ingenerare equivoci su un fenomeno che invece potrebbe offrire nuove possibilità economiche e creare ricchezza, contrariamente a quanto sembra pensare una parte di opinione pubblica eccessivamente prevenuta.
Tra le tante domande che necessitano di una risposta, ce n’è anche una che riguarda le ICO, una sigla che ricorre spesso nelle discussioni inerenti le valute digitali, ma il cui significato è spesso ignorato.

 




Un passo fondamentale

ICO è l’acronimo di Initial Coin Offering, il passo che permette alle aziende proponenti di immettere una criptovaluta (ma non solo) sul mercato, cercando di far convogliare sul progetto i capitali necessari a predisporre una adeguata strategia di lancio.
In pratica, in questo modo, chi ha un’idea che sembra in grado di sfondare sul mercato, ma non i capitali sufficienti per poterla sostenere, può trovare i soldi necessari evitando di dover passare attraverso un canale di finanziamento tradizionale come la banca, che in epoca di crediti deteriorati sembra ormai precluso. Ora che sappiamo cosa sono le ICO, possiamo vediamo come può essere strutturata.
L’ICO solitamente viene strutturata in questo modo:
1) creazione di un token (gettone), con il quale è possibile acquistare i servizi proposti dall’azienda;
2) assegnazione al token di un valore fisso valido per l’intero periodo di offerta e del quale viene stabilito il numero massimo che sarà immesso sul mercato (total supply);
3) emissione di un whitepaper, un documento nel quale si spiegano le intenzioni dei proponenti.




Come stabilire se investire in un’ICO

Se questi sono i passaggi attraverso i quali viene lanciata una nuova criptovaluta, resta da stabilire se sia il caso di partecipare ad un’ICO o meno. Il modo migliore per valutare il tutto, può comporsi dei seguenti passi:
1) esaminare con attenzione il whitepaper;
2) cercare di capire se il progetto ha una sua validità intrinseca, legandosi magari ad un servizio o ad un prodotto, o se invece risponda solo a logiche speculative;
3) visionare il team di sviluppo e gli eventuali advisor, cercando di capire se abbiano un adeguato background.
Una volta monitorato il tutto si possono tirare le somme e decidere di conseguenza, sapendo comunque che si tratta di progetti con alto tasso di rischio. Sapere cosa sono le ICO non basta per muoversi in questo complicato contesto. Invitiamo i lettori ad essere sempre prudenti e molto ben informati.




 

Criptovalute e crimine

 

 




One thought on “Cosa sono le ICO?”


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*