Ven. Set 25th, 2020

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Halving bitcoin: la criptovaluta s’impenna

4 min read
Halving bitcoin immagine di un token in un wallet e sullo sfondo una cartina geografica




L’imminenza del terzo halving bitcoin sta generando un aumento della domanda della criptovaluta, proprio come aveva previsto la maggior parte degli analisti. La notte passata BTC ha oltrepassata la fatidica soglia della 5 cifre, poi è retrocessa ma di pochissimo.

Gli scambi nelle ultime 24 ore sul token hanno avuto un volume impressionante: oltre 62 miliardi di dollari. Il dato risulta ancora più clamoroso se si considera la fase immediatamente precedente. Il ribasso dovuto alla crisi economica globale originata dal coronavirus aveva infatti portato il prezzo della criptovaluta sotto quota 5.000 $. Si parla di metà marzo, nemmeno 2 mesi fa.

E in futuro? Il terzo halving bitcoin è osservato con interesse in tutto il mondo finanziario, inclusa quella parte che ignorava il token nel 2012 e nel 2016, all’epoca cioè dei precedenti dimezzamenti. Cerchiamo di capire quali fattori considerare per poter azzardare una previsione.

L’influenza sull’halving bitcoin del Covid-19

Già da inizio 2020 la vicinanza dell’halving bitcoin aveva generato un deciso uptrend. Il 2 gennaio la moneta crittografica numero 1 quotava a 7.158 $, con movimentazione nell’arco delle 24 ore di poco superiori ai 19 miliardi $. Da allora il grafico mostra un rialzo con apice il 12 febbraio, quando il prezzo del bitcoin era salito fino a 10.315 dollari. Gli scambi nelle 24 ore avevano avuto un volume di oltre 43 miliardi $.




Poi la discesa, in concomitanza col dilagare dell’epidemia sanitaria. L’intera economia mondiale ha subito un’imponente battuta d’arresto, dalla quale si sono salvate soltanto alcune aziende dei segmenti healtcare, alimentare e high tech.

Quale sarebbe stato il trend della criptovaluta numero 1 man mano che l’halving bitcoin si approssimava? Gli analisti ipotizzavano una febbre da oro digitale, sulla falsariga di quanto era avvenuto nel passato. Non sapremo mai se la previsione era corretta.

Una cosa però appare certa: il coronavirus può ancora influenzare il valore di BTC. E pesantemente. Nel caso alcune importanti economie dovessero ripiombare in un lungo lockdown al termine di questo, si ripeterebbe con ogni probabilità lo scenario già visto: un deciso downtrend.

Più incerte le previsioni se da qui ad un anno i principali indici azionari dovessero salire parecchio. La cosa, va detto, non appare troppo probabile. Ma se accadesse, gli investitori potrebbero decidere di ridurre l’esposizione sulla criptovaluta per aprire/rafforzare posizioni sui mercati tradizionali.

In tutti e 2 i casi il Covid-19 dirà la sua: con il suo indebolimento o sconfitta oppure, al contrario, con il perdurare della sua presenza.

Google Trends (che rivela anche un dato curioso)

Ho già scritto in altri post della sincronizzazione fra un alto volume di ricerche web sull’halving bitcoin e l’aumento di domanda. Il concetto vale per l’intero settore crypto e per ora sembra affidabile.




Infatti a livello mondiale si nota un aumento di interesse per l’halving bitcoin. La corsa all’informazione sull’evento è iniziata intorno al 18 aprile ed è tuttora in corso la fase ascendente.

Un dato curioso è quello che riguarda l’Italia e gli USA. Da noi l’urgenza di aggiornarsi pare aver già superato il suo picco dopo la settimana 26 aprile-2 maggio. I dati però sono ancora parziali. Ad ogni modo la quota di investitori italiani nel panorama globale è piuttosto modesta, quindi non in grado di incidere pesantemente sull’andamento di BTC.

Diversa la questione quando si parla degli Stati Uniti. Il trend di ricerche oltreoceano pare sovrapporsi a quello del Belpaese, ma per averne certezza occorre monitorare i dati nei prossimi giorni. Il mercato statunitense è importante, d’altro canto ci sono da considerare gli investitori istituzionali.

Questi ultimi che non fanno ricerche sull’halving bitcoin per aggiornarsi, ma semmai per conoscere il sentiment riguardo alla criptovaluta. Quindi pur incidendo parecchio sul prezzo del token non lo fanno sui dati presentati da Google Trends.

Al momento comunque i volumi di scambi – fonte Coinmarketcap – indicano che l’asset è al centro dell’interesse degli investitori. Finché non si assottigliano il prezzo dovrebbe continuare a salire.

Gli Antminer sono un problema?

Circa il 30% degli Antminer della serie S17 hanno problemi di performance. A rimetterci, proprio a ridosso dell’halving bitcoin, sono in primo luogo i miners.

Stando alle previsioni una parte di questi –quelli che guadagnano meno- deciderà quindi di terminare l’attività. A loro si sommano gli investitori che dopo l’halving bitcoin sceglieranno di vendere per godersi l’investimento sul token.




Alcuni economisti ritengono che questo porterà un’importante battuta d’arresto per il prezzo del token. In realtà l’aumento della domanda dovrebbe compensare ampiamente l’aumento dell’offerta. Ma certezze, come sempre non se ne hanno.

Balene e halving bitcoin

Se le whales manipolavano il mercato prima, dopo l’halving bitcoin certo non smetteranno di farlo. Come si muoveranno? Quando?

Nessuno può dirlo. D’altro canto, sappiamo che per lucrare si avvalgono –anche- di una strategia ormai consolidata, che porta a temporanei cali di valore del BTC.

Se non puoi combatterli, impara a riconoscerli. Segui le loro manipolazioni. E ricorda che il valore di BTC è importante anche per loro…





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi