Ven. Lug 30th, 2021

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Diffusione delle criptovalute: in GB è in crescita

3 min read
diffusione delle criptovalute immagine della numero 1 BTC

Il governo ammonisce, eppure la diffusione delle criptovalute in Gran Bretagna segna un deciso segno più. Il dato risulta in controtendenza con la flessione del settore che ha ridotto di un quarto la capitalizzazione record di pochi mesi fa.

Sembrerebbe una fake news ma non lo è: quest’evidenza statistica è frutto di un’indagine di mercato accurata e attendibile. A realizzarla la Financial Conduct Authority, l’istituzione fondata nel 2013, analoga della nostra Consob, che sorveglia i mercati Oltremanica.

I dettagli sul trend della diffusione delle criptovalute in Gran Bretagna

La diffusione delle criptovalute fra gli investitori inglesi è elevata: 2,3 milioni di cittadini di Sua Maestà hanno almeno una valuta digitale nel proprio wallet (oppure una sua frazione). Si tratta del 4,4% degli adulti, in prevalenza maschi e di ceto medio-alto. Le fasce d’età più rappresentate sono over 35. I giovani comunque si dichiarano interessati al settore.

La media del capitale investito è modesta, aggirandosi sulle 300 sterline. Al cambio attuale, circa 349 euro. Il caso limite riguarda un singolo buyer che si è esposto per 7 milioni di sterline (oltre 8,14 milioni di euro). Quanti si dicono soddisfatti della propria decisione? I 2 terzi hanno guadagnato, rispetto ad un 11% che è andato in rosso.

I motivi dell’aumento di investitori d’Oltremanica

L’incremento della diffusione delle criptovalute in GB deriva in larga misura dal cosiddetto FOMO (fear of missing out). La febbre da valute digitali insomma ha scatenato la paura di rimanere tagliati fuori da un’opportunità allettante. Diversi investitori hanno chiesto prestiti, a familiari/amici oppure ad istituti di credito, per comprare monete crittografiche.

Una parte ha invece deciso di adottare la sacrosanta strategia di diversificare il portafoglio, mantenendo quindi un’esposizione anche su asset più tradizionali.
Chi si è lasciato travolgere dalla pubblicità forma il gruppo con i pentiti più numerosi.

In generale emerge che gli avvisi da enti pur autorevoli non hanno avuto l’effetto sperato. La percezione delle criptovalute infatti si è andata modificando: oggi vengono più facilmente considerate asset finanziari simili a quelli regolamentati. Una certa quota di retailer ha anche affermato che intende aumentare la propria esposizione.

Va considerato comunque che senza gli avvisi del governo, della Banca d’Inghilterra e altri organi autorevoli, il numero di posizioni aperte sulle criptovalute e soprattutto il capitale investito potrebbero essere ben maggiori. Così come magari apparirebbero più inquietanti i dati sulla dipendenza da criptovalute, che Oltremanica si può persino curare in un centro specializzato.

In crescita gli investitori istituzionali, già si sapeva. La media dei retailers però presenta un aspetto poco confortante, vale a dire una scarsa conoscenza dei tokens. In declino, anzi, rispetto agli anni passati. Le valute virtuali si sentono nominare, ma le cognizioni complessive si limitano spesso a un risicato bagagli di nozioni superficiali.

La criptomoneta più nota è ovviamente bitcoin. In seconda posizione (pur se in discesa) c’è Libra.

Anche le aspettative per il futuro e le strategie d’investimento a volte sembrano generiche e “offuscate”. Il 29% di chi detiene monete crittografiche però segue giornalmente l’andamento dell’asset.

Nessun cenno alle blockchain e all’importanza delle nuove tecnologie finanziate dai tokens.

La diffusione delle criptovalute appare quindi finalizzata al mero guadagno, senza apparente traccia di idealismo o interesse per il progresso.

C’è da stupirsi di questi dati sulla diffusione delle criptovalute in GB? In realtà no. E’ da quando esistono, che le criptovalute hanno a che fare con governi ostili e bad news. Eppure…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi