criptovalute

Economia reale e monete virtuali: legame sempre più stretto

economia reale e monete virtuali

Economia reale e monete virtuali: legame sempre più stretto: legame sempre più stretto

Economia reale e monete virtuali: il loro legame è sempre più stretto. Come è ormai noto, le criptovalute sono oggetto di un dibattito estremamente serrato, il quale vede l’opinione pubblica dividersi in due schieramenti: da una parte chi ritiene si tratti di uno strumento puramente speculativo e in grado di aiutare l’economia illegale, dall’altro chi invece le reputa un mezzo alternativo in grado di andare incontro ad esigenze reali dell’economia e creare nuove occasioni di sviluppo.

Il caso di Petro

Proprio nelle ultime ore, il governo venezuelano ha fatto sapere come il Petro, la criptovaluta lanciata dal governo chavista, abbia ottenuto un grande successo nei primi due giorni di contrattazioni, ricevendo ordini per oltre un miliardo di dollari.
Proprio il caso del Petro riesce in effetti a spiegare come il legame tra economia reale e monete virtuali sia destinato a farsi sempre più stretto. La cryptocurrency del Venezuela, infatti, è garantita dalle risorse petrolifere e minerarie del Paese, avendo quindi una base economica di tutto riguardo, tale perciò da assicurarne il successo e attenuare le difficoltà incontrate dalla divisa nazionale, il bolivar, ormai da tempo in fase di svalutazione a causa dell’embargo statunitense.

IOTA, un altro caso emblematico

Se il caso di Petro è abbastanza emblematico del fatto che le criptovalute vadano sempre più affermandosi come strumento in grado di andare incontro ai reali bisogni dell’economia, va ricordato come anche altre divise digitali abbiano privilegiato questo aspetto rispetto alla mera speculazione.
A partire da IOTA, la criptovaluta che è stata ottimizzata al fine di poter diventare il carburante per tutte le transazioni online riguardanti l’Internet of Things (IoT).
Basti pensare al proposito che nel prossimo futuro non meno di 50 miliardi di dispositivi tecnologici dovrebbero essere  connessi con il preciso scopo di rendere più facile e sicura la nostra vita di ogni giorno all’interno di case intelligenti. Va rimarcato come ognuno di questi dispositivi comporti la necessità di micro transazioni tra l’uno e l’altro, cui appunto provvede IOTA.
Insomma, chi pensa alle Altcoin come un semplice mezzo speculativo, sembra proprio destinato a ricredersi nell’immediato futuro, anche perché sono sempre di più le grandi imprese che guardano con estrema attenzione a quanto sta accadendo.

 

Siamo anche su Facebook!



Previous Article


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*