Lun. Nov 18th, 2019

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Criptovalute: nuova debolezza mercato, perché?

3 min read
Le criptovalute più diffuse

Criptovalute. Image by WorldSpectrum from Pixabay

Una nuova flessione sta interessando il mercato delle criptovalute, ed era prevedibile. Lo scorso fine settimana praticamente tutte le monete digitali avevano beneficiato di un imponente rialzo. Per alcune, a iniziare dal Bitcoin, si era trattato di un’impennata con pochi precedenti.

Le criptovalute cinesi, in particolare, avevano goduto di un apprezzamento a 2 cifre. Di nuovo, nulla di sorprendente, anzi: le good news responsabili del rialzo da record provenivano proprio dal colosso asiatico.

In realtà, il presidente cinese Xi Jinping aveva fatto una dichiarazione con oggetto le blockchain, non le criptovalute. Ma agli investitori era bastato per virare verso un sentiment talmente positivo da portare la capitalizzazione del mercato crypto oltre i 260 miliardi di dollari.

Questo nel weekend. Poi la rettifica delle autorità del paese del Grande Dragone: le blockchain rappresentano un’innovazione importante, ma meglio non investire in criptovalute. Il risultato? Ovvio, un trend bearish.

A ben guardare, per ora sta andando benino: le quotazioni delle valute digitali risultano complessivamente superiori a quelle di una settimana fa. Per Bitcoin e diverse altcoin, fra cui Ethereum, Bitcoin Cash, TRON, l’andamento calcolato rispetto a 8 giorni fa è a doppia cifra.

Ma perché le criptovalute risentono così tanto dell’influsso del gigante asiatico?

La Cina e il mercato delle criptovalute

Il rapporto fra il paese del Grande Drago e le criptovalute è fra i più rilevanti per l’intero mercato di queste ultime. Il motivo risiede nell’enorme potenziale di buyers cinesi. A questi vanno aggiunti gli hodlers, nessuno sa quanti siano quelli cinesi ma di certo tantissimi.

Per farsene un’idea, basti pensare che il rialzo del Bitcoin nelle sue fasi più precoci pare sia avvenuto proprio per merito degli investitori di questo paese. Prima del veto governativo del 2017 il maggior numero di transazioni su BTC avveniva proprio in Cina. Che ad oggi mantiene il primato per numero di mining farms.

Attualmente questa nazione è la seconda potenza economica mondiale, e la prima per popolazione. Il reddito pro capite stando a stime dell’anno in corso è di circa 2.227 dollari. Basso? Sì, rispetto ad esempio a quello USA o giapponese, ma ben maggiore di pochissimi anni fa. Il Pil continua a crescere, anche se appena più a rilento del reddito pro capite, e in futuro quasi certamente continuerà a farlo con un ottimo trend.

Per le criptovalute quindi il mercato è vitale. Questo spiega perché le notizie provenienti dal paese asiatico incidano così tanto sul sentiment del mercato.

Inoltre entro qualche mese inizierà a circolare una stablecoin di stato agganciata al renminbi, colpi di scena – improbabili – permettendo. Si tratterà di una valuta digitale ben diversa dalle criptomonete decentralizzate, è vero. Ma la storia di Libra insegna qualcosa.

Anche il progetto di Mark Zuckerberg infatti verte(va) su una valuta agganciata ad alcune divise fiat, e per di più centralizzata. Nonostante la distinzione, l’annuncio del suo futuro lancio, la scorsa estate, ha provocato un breakout sensazionale nel crypto mercato.

Conclusioni

Sul settore delle criptovalute, regnano sovrane le notizie. E’ notorio, eppure è facile dimenticarlo o minimizzare il loro impatto. Il breakout scaturito dalle news provenienti dalla Cina l’ha dimostrato una volta in più.

Non importa più di tanto se le informazioni risultano attendibili, basta che ne abbiano la parvenza. Neppure è fondamentale che abbiano un impatto reale sul cripto settore, se sono importanti incideranno comunque. Questo nel breve termine. Sul lungo orizzonte temporale le fake o le news senza reale influenza perdono consistenza.

Nel trading di breve periodo sulle criptovalute quindi per avere una marcia in più occorre capire al volo quali news avranno maggiore impatto, e da quali aree geografiche, istituzioni o personaggi potrebbero provenire. Monitorare con costanza le fonti d’informazione di queste ultime può facilitare le previsioni precoci sull’andamento del mercato, traducendosi in potenziali lauti guadagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi