Lun. Lug 6th, 2020

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Compound: il nuovo token Comp promette bene

3 min read
Logo verde di Compound




La nuova criptovaluta di Compound, la piattaforma di lending attiva su blockchain Ethereum, ha debuttato sul crypto mercato il 15 giugno. Si chiama Comp e in 5 giorni ha già evidenziato ottime performance. Al lancio di lunedì non aveva un valore prestabilito, oggi un singolo token vale oltre 230 $. Perché agli speculatori piace tanto? Facciamo il punto per capirlo.




Che cos’è Compound

Parlare di Compound significa entrare nel mondo della DeFi. Questa piattaforma infatti si presenta come una piazza borsistica virtuale dove vengono contrattati prestiti. Da un lato ci sono coloro che prendono criptovalute al tasso d’interesse vigente, fornendo come garanzia altre monete digitali. Dall’altro troviamo quelli che prestano i propri tokens e lucrano sui movimenti del rate. In mezzo l’algoritmo che regola dinamicamente la sua fluttuazione, in base al rapporto domanda-offerta.

Quest’algoritmo alla base di Compound opera come smart contract, bypassando la contrattazione diretta mutuatario-mutuante e anche la necessità di intermediari. Per accedervi non occorre autorizzazione, la procedura è infatti molto veloce. Serve invece –ovviamente- un wallet, ma non uno qualunque. Al momento la piattaforma accetta Ledger, Metamask o Coinbase Wallet. I token permutabili sono USDT, BAT, ETH, USD Coin, Augur, Wrapped BTC, Ox e l’altcoin della piattaforma rivale Maker, DAI.

I prestatori che detengono una o più di queste criptovalute possono quindi metterle a frutto cedendone temporaneamente una quota a Compound. A questo punto l’algoritmo genera dei tokens particolari, definiti cTokens, del valore corrispondente alle criptovalute prestate. Ma nel tempo accumulano interessi. Lo fanno a velocità variabile in funzione, come già accennato, del rapporto domanda-offerta. Il meccanismo opera in modo simile per esempio a quello dei bond.

Quando poi il mutuante decide di riscuotere, Compound riconverte i suoi cToken nella criptovaluta prestata, e gliene restituisce un quantitativo che è la somma di quelli versati più gli interessi maturati nel frattempo dai cTokens.

Analogamente, chi prende in prestito lo fa a scopi di trading per ottenere qualche criptovaluta da scambiare su un exchange usando l’effetto leva… e un modello previsionale attendibile, si spera…




A cosa serve Comp

Compound si appoggia ad Ethereum, e la sua altcoin Comp è quindi un ERC20. Si tratta di un utility token, che il possessore può impiegare nelle votazioni dove si decide la gestione di Compound. Ad esempio riguardo l’accettazione di nuove criptovalute scambiabili sulla piattaforma, oppure su eventuali upgrade.

Più Comp significano maggiore peso decisionale. L’altcoin viene distribuita con salomonica imparzialità a mutuatari e mutuanti che hanno posizioni aperte sulla piattaforma. E sono sempre più numerosi, a giudicare dai numeri dei Comp. Una quota di circa 4,6 milioni di criptovalute è invece andata agli sviluppatori del progetto, ai fondatori e a chi amministra la piattaforma.

Il token debuttante i ha già scalzato il rivale DAI, attestandosi nella 24° posizione della classifica di CoinMarketCap grazie a una capitalizzazione di circa 574 milioni di dollari. Il suo valore ha una crescita a doppia cifra, al momento oscilla fra il 55 e il 60%. Il resto del mercato al contrario langue, facendo risaltare ancora di più le performance di Comp.

Un dettaglio che merita menzione è il fatto che la piattaforma usi un codice aperto. Grazie a questo e a un team evidentemente capace, per ora Compound non ha avuto enormi problemi di sicurezza. Anche se almeno un bug potenzialmente pericoloso è stato segnalato e corretto all’inizio del 2019.




In conclusione, interagire con Compound per fare trading risulta un’attività promettente, per ora e relativamente poco rischiosa. Ecco cosa attira gli investitori. Sarà poi il tempo a sancire il successo o meno del token Comp.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi