Dom. Apr 11th, 2021

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Cardano e Polkadot potrebbero crescere più di BTC

3 min read
cardano e polkadot

Nell’ultimo periodo cardano e polkadot si sono dimostrate fra le criptovalute più performanti assieme a binance coin. Oggi ADA ha continuato ad avanzare fino a raggiungere la terza posizione, mentre gli altri tokens registrano quasi tutti perdite. Quanto a DOT, dall’agosto scorso è uscita dall’ombra per insediarsi nella top ten e qui sembra intenzionata a rimanere.

Nessun dubbio che BTC ha capitanato l’uptrend, consolidando il proprio status di regina delle criptovalute. Eppure più di un esperto del settore pensa che altre valute crittografiche siano destinate a un futuro più brillante. Hanno ragione? La risposta dipende in larga misura dal grado di adozione che riusciranno ad avere le valute digitali. Quelle più usate saranno probabilmente le più vincenti, nonostante la rarità di bitcoin che gioca a suo favore.

Perché cardano e polkadot sono buone candidate ad un’ampia diffusione

Una buona ragione sul potenziale roseo futuro di cardano e polkadot l’ha fornita Prakash Chand, amministratore delegato di FD7 Ventures. Nei giorni scorsi ha annunciato che acquisterà cardano e polkadot per diversificare il proprio portafogli in modo ottimale.

Per chi non la conoscesse, questa società è un fondo d’investimento con sede legale a Dubai specializzata in crypto asset. Gestisce un patrimonio di un miliardo di dollari. Per aprire posizioni importanti su ADA e DOT nel mese a venire venderà bitcoin per un valore di 750 milioni di dollari.

Il CEO ha dichiarato che la strategia messa in atto si basa sulle differenze fra tali token. Bitcoin è sostanzialmente di ridotta utilità, mentre cardano e polkadot rappresentano progetti importanti. ADA può contribuire a un incremento della financial inclusion nei paesi poveri. DOT è il token di un progetto che mira alla piena integrazione, o meglio a contribuire a formare il Web 3.0, nel quale la decentralizzazione sarà il cardine nonché sinonimo di efficienza e sicurezza.

In effetti le 2 valute digitali sembrano avere le carte in regola per muoversi a loro agio nel Web 3.0. Così come ethereum, altra criptovaluta menzionata da Chand. E qui avranno uno scopo, perché sulle loro blockchain circolano smart contracts e DApps.

Cardano e polkadot inoltre possono rappresentare strumenti di pagamento, proprio come bitcoin. Quest’ultimo però nel 2040 circa non sarà più minato. Si sarà diffuso al punto che i miners avranno ancora interesse a mantenere operante la blockchain? Oppure altri network potrebbero rivelarsi molto più redditizi? Al momento il problema non sussiste, un ventennio è un lasso di tempo troppo lungo per preoccuparsene. Ma la questione si ripresenterà ben prima di tale data, con urgenza via via crescente.

La reputazione di bitcoin

Se cardano e polkadot si avvantaggiano dei progetti di cui sono un elemento vitale, BTC ha dalla sua uno status di numero 1 per ora inattaccabile. E la maggioranza degli investitori preferisce gli asset più capitalizzati, si sa. Specie quando mostrano una crescita importante come quella dell’ultimo periodo.

Il miglioramento dei sistemi di pagamento digitali (forse anche il lancio delle CBDC) potranno poi rendere bitcoin una moneta familiare per l’acquisto di beni e servizi. Da non dimenticare che il suo status di criptovaluta la rende sovranazionale. Vale a dire che può rivelarsi più ubiquitaria del dollaro statunitense, cosa che del resto vale per tutte le monete crittografiche. Inoltre i suoi sottomultipli la rendono potenzialmente (abbastanza) idonea persino per acquisti di entità minima.

A ben vedere, insomma, l’andamento della partita fra cardano e polkadot da una parte e BTC dall’altra è difficile da prevedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi