bitcoin

Investire in Bitcoin conviene ancora?




investire in bitcoinInvestire in Bitcoin conviene ancora?

Investire in Bitcoin conviene ancora? Il Bitcoin continua ad essere oggetto di grande curiosità, da parte di addetti ai lavori e semplici curiosi, magari in cerca di occasioni per investire i propri risparmi. Proprio per questo motivo sono in molti a chiedersi se la criptovaluta inventata da Satoshi Nakamoto (non per Natalia Kasperskaya, che l’ha di recente attribuita alla CIA) sia ancora un investimento conveniente o meno.

La previsione di Saxo Bank

A tal proposito, va ricordato come alla fine del 2017 Saxo Bank si sia avventurata in una previsione abbastanza impegnativa. La banca danese, infatti, ha affermato come sia lecito prevedere entro la fine del 2018 il raggiungimento di quota 60mila dollari, con Cina e Russia pronte però a muoversi per farne crollare la quotazione nel corso dell’anno successivo sino a soli mille. Uno scenario da incubo per l’Occidente, in quanto la bolla che scoppierebbe fragorosamente rischierebbe di provocare una nuova gelata sull’economia globale.




Alcuni fatti che vanno valutati con attenzione

Per capire meglio quello che potrebbe succedere nel corso dei prossimi anni, occorre cercare di avere ben chiaro il quadro in cui si va ad inserire il discorso relativo alla convenienza di investire o meno sul BTC. Coloro che lo consigliano si fondano in particolare su alcuni fattori, ovvero:
1) il fatto che ancora oggi le transazioni che lo vedono impegnato siano poche:
2) il ventilato sostegno del mondo finanziario, dopo un lungo periodo di sospetti più o meno velati;
3) il drastico calo del valore del dollaro atteso nel prossimo decennio;
4) il possibile mutamento di rotta di alcuni governi, a partire da quello della Corea del Sud, che ha già annunciato di voler sostenere il settore, e della Russia, che sembra intenzionata a varare una sua cryptocurrency.

Investire sul Bitcoin rimane una questione da affrontare con la massima serietà e prudenza, come vedremo nel prossimo paragrafo.




Parola d’ordine: prudenza

Alla luce di quanto detto e del fatto che molti dei progetti più affermati nel comparto delle monete digitali si fondano su un effettivo legame con esigenze dell’economia, c’è da attendersi un consolidamento e una chiarificazione per il settore, di cui sembra destinato ad avvantaggiarsi anche BTC. Chi intende investire su questa divisa virtuale, dovrebbe però sempre tenere a mente il principio elementare di prudenza che consiglia di non farsi travolgere dall’entusiasmo. Quindi, investire si può, ma cercando di avere ben chiaro il quadro complessivo, evitando ad esempio di comprare quando il Bitcoin è in fase di rally. Siate sempre cauti quando si tratta di investire in Bitcoin o altre criptovalute.




Cosa sono le ICO?





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*