Ven. Ott 30th, 2020

CRIPTOVALUTE 24/7

Il nuovo punto di riferimento online per le criptovalute

Bitcoin hashrate: crescita record. E le whales…

3 min read
bitcoin hashrate rappresentazione di un token




In questi giorni il bitcoin hashrate sta salendo a livelli mai raggiunti, mentre la criptovaluta si trova in territorio negativo. Giovedì 9 luglio il valore è incrementato fino a sfiorare i 125 TH/s. La blockchain insomma è più inviolabile che mai.

A crescere sono anche le whales. Glassnode riporta che il loro numero attuale si aggira sulle 1.800. Molti sono investitori istituzionali, altri privati con ampi mezzi economici che sfruttano la volatilità del BTC per il trading, oppure che hanno optato per l’hodling.

Perché il bitcoin hashrate sale

Dietro al rialzo del bitcoin hashrate c’è l’aggiornamento hardware delle mining pool. In primis il passaggio agli Antiminer S19 prodotti da Bitmain, che hanno sostituito gli Antiminer S17. La potenza di questi processori rende necessario un incremento della mining difficulty per mantenere costante, intorno ai canonici 10 minuti, l’estrazione di ogni nuovo blocco. In precedenza il bitcoin hashrate era salito a valori quasi equivalenti a inizio marzo – TH/s 123 – e al principio di maggio – TH/s 122 –, a ridosso dell’halving.




Questo evento non è una sorpresa. Senza l’epidemia di coronavirus e il lockdown, che ha impedito la fabbricazione e la consegna delle macchine, il rinnovo del parco processori sarebbe anzi avvenuto mesi fa.
Ad ogni modo un attacco 51% al momento è fuori discussione. E questa è un’ottima notizia.

Rimane un punto da chiarire. Il numero di investitori attivi nel mining, ora che è diventato più costoso, secondo gli analisti sta scendendo. La rete insomma nel tempo potrebbe risultare meno decentralizzata, con un numero inferiori di nodi ma più potenti.

Anche perché il trend bullish di bitcoin dopo l’halving non si è rivelato così bullish come molti prevedevano. Oggi la criptovaluta quota poco oltre i 9.200 $, e la fatidica resistenza dei 10.000 dollari non pare proprio in procinto di essere superata. A meno che la leggendaria volatilità del token numero 1 non riservi un’ulteriore grossa sorpresa.




Le feroci balene sempre più numerose, come mai?

Se il valore del bitcoin hashrate rassicura, almeno nell’immediato futuro, sul versante opposto abbiamo la conta delle whales. Ma se il banco di questi cetacei virtuali sale, è proprio una pessima notizia?

Almeno questa volta forse no. Negli ultimi tempi, e in particolari i giorni scorsi, sono aumentate le operazioni di ritiro dei bitcoin dagli hot wallet, vale a dire gli exchanges. Tali movimenti non sono stati accompagnati, però, da una corsa alle vendite.

Significa quindi, salvo sorprese a venire, che molti investitori in possesso di 1.000 o più bitcoin complessivi stanno scegliendo altri metodi per custodirli. I cold wallet, si sa, sono più sicuri. Quest’impennata di ritiri sembra insomma indicare un aumento degli hodlers, per la gioia di chi già aspetta paziente che il token cresca negli zeri.




Al momento comunque la scarsità sul mercato della regina delle criptovalute non ha portato un apprezzamento del suo valore. E non bisogna dimenticare che il withdrawing potrebbe rappresentare una strategia orchestrata per influenzare il mercato. Occorre insomma seguire con particolare attenzione gli sviluppi di questo periodo.

Nel frattempo, può confortare il numero delle nazioni crypto-friendly. Pur con alcune defezioni, anche il loro numero, proprio come il bitcoin hashrate e le balene, è in aumento.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comodo SSL

criptovalute247.it usa i Cookies per migliorare la qualità della navigazione sul nostro sito. Se prosegui con la navigazione acconsenti all'uso e alla memorizzazione dei cookies sul suo computer, ma puoi sempre NEGARE IL CONSENSO. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi